lunedì 4 aprile 2016

Geografia: Le origini delle pianure italiane

italia

Le pianure italiane hanno origini diverse ed occupano una piccola parte del territorio, in prevalenza lungo le coste e vicino ai fiumi.
Si dividono a seconda delle loro origini in: pianure alluvionali, pianure vulcaniche e pianure di sollevamento.
La maggior parte delle pianure italiane sono di origine alluvionale, per millenni i fiumi hanno eroso le montagne e depositato lungo il loro corso una enorme quantità di detriti. Le pianure alluvionali sono: la pianura Padana, la più estesa d'Italia, il Valdarno, la Maremma, l'Agro Pontino, il Campidano e la piana di Metaponto.
La seconda pianura italiana per estensione è il Tavoliere delle Puglie, una pianura di origine di sollevamento cioè che si è formata in seguito al sollevamento di antichi fondali marini.
Le pianure vulcaniche sono: la pianura Campana e la piana di Catania che si sono formate in seguito ai depositi a valle provenienti dai materiali eruttati dai vulcani.
Le pianure sono state da sempre abitate dall'uomo, di conseguenza l'ambiente non è più quello naturale e originale, fatto da boschi, prati e zone paludose, abitate da animali selvatici, ma è stato totalmente modificato.


Esercizio

La piana di Catania come si è formata ?
Qual è la pianura più estesa di Italia ?
Il sollevamento del fondo marino cosa ha prodotto ?
Che tipo di pianura è la Maremma ?
Come sono le pianure dei nostri tempi ?
Che tipo di pianura è la piana di Metaponto ?




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...