giovedì 6 dicembre 2012

"Un viaggio inaspettato"





"Indaffarato come si può essere in questo periodo prenatalizio, per i vari preparativi che in ogni famiglia si stanno affrontando, nonostante la crisi, mi sono imbattuto in un libro che ho letto con grande attenzione, che mi ha fatto riassegnare gli ordini d'importanza delle cose. Alla fine della lettura, ho capito che spesso i nostri piccoli problemi quotidiani, non sono nulla in confronto a quelli che hanno le famiglie in cui c'è un bambino malato di cancro. Sì, il libro "Un viaggio inaspettato" parlava proprio del cancro, della leucemia, di quelle malattie terribili che quando colpiscono un bambino, devastano intere famiglie. Spesso leggiamo di avvenimenti che fanno scalpore in cui i bambini sono vittime, ma raramente i mass media ci raccontano delle centinaia di bambini che si ammalano di cancro e dei tanti che muoiono, nella poca attenzione dei molti, compresi i legislatori che anziché accrescere i fondi per aiutare la ricerca, sviluppare gli ospedali d'eccellenza, supportare le famiglie, sono provvidi in tagli alla ricerca, ai fondi per la sanità, alle risorse per il welfare. Che cosa fare? Guardare impassibili, dire "che posso fare io", o sentirmi parte in causa e dare un piccolo sostegno alle tante associazioni di volontariato che si adoperano per sostenere, aiutare materialmente le famiglie colpite da questo malevolo evento. Si lo so, il cancro, è un argomento che a tutti noi da fastidio, anche solo a parlarne, ma lui c'è e forse lottando tutti insieme, tra qualche anno non ci sarà più.
Sinceramente, pensavo che mai avrei scritto un post su quest'argomento, ma leggendo il libro, le varie testimonianze dei genitori da cui traspariva la disperazione, le dichiarazioni dei medici e altro ancora, ho capito di dover dare il mio piccolo contributo, non per essere in pace con la coscienza, ma per sperare che il mio piccolo aiuto, insieme a quello degli altri possa esser utile a far soffrir meno questi fratelli sfortunati. La lettura del libro, edito da una delle tante associazioni onlus, l'A.P.L.E.T.I., mi ha portato pian piano a voler conoscere di più queste meravigliose persone, che dedicano disinteressatamente il loro tempo e le loro risorse per aiutare i più sfortunati, ed è così che ho scoperto il loro sito web, le loro iniziative e i tanti personaggi noti e meno noti nei vari campi, che collaborano portando il loro contributo alla causa. Credo che anche Voi leggendo il libro, di cui riporto uno stralcio, proverete le mie stesse sensazioni, e spero che questo post "inaspettato" possa esse l'inizio di un dibattito e di azioni di solidarietà, utili a portare un contributo per sconfiggere il cancro in tutte le sue forme."
 ( Scritto da Angelo )

                            
                              
Per informazioni: http://www.apletionlus.it/

Prossimi eventi:                                    
          
                                          

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...