domenica 8 gennaio 2012

I "Mandala"

Marco ha ricevuto dalla "befana" di zia Tilde i "mandala", li aveva adocchiato gia' da tempo anche se non sapeva cosa fossero, ma piu' di una volta si era fermato davanti a questo set per cercare di capire. Oggi finalmente abbiamo avuto il tempo di aprire la scatola e di provare il set. Devo dire che ha capito subito il funzionamento, si e' messo subito all'opera e ha voluto provare tutti gli accessori del kit:









La prossima volta proveremo il gioco che gli ha portato la "befana" di zia Monia !

9 commenti:

  1. http://www.vivere-semplice.org/?p=1496

    http://www.mandalaweb.info/materiali/mandala-per-bambini

    RispondiElimina
  2. Ciao. Secondo me nulla può inibire la fantasia di un bambino. Ogni esperienza artistica per lui è gioco ed esperienza. Lo strumento per fare i mandala è appunto uno strumento, nulla di più, che lui può usare come meglio crede, non ti preocc...upare. Tra l'altro anch'io da piccola avevo i "cerchietti che girano dentro a cerchi più grandi" e le figure geometriche molto complesse che si creavano mi affascinavano. Lascia però che faccia anche esperienze artistiche di altro genere, come la pittura e la manipolazione.

    RispondiElimina
  3. Valentina Ferri23 gennaio 2012 17:27

    per Jung i mandala rappresentavano una forma archetipica dell'inconscio: quindi disegnarli liberava e allo stesso tempo faceva esprimere emozioni represse. è sicuramente un'attività proiettiva in sè..

    RispondiElimina
  4. Antonella Borghi23 gennaio 2012 17:29

    i miei scolari trovano molto rilassante colorarli

    RispondiElimina
  5. io penso che sia un modo per iniziare. I mandala favoriscono la concentrazione e la riflessione. Attraverso questo kit il piccolo ha avuto modo di familiarizzare con essi. Tra qualche settimana potreste provare a inventarne qualcuno voi...utilizzando elementi diversi ( fiori, frutta, veicoli eecc) colori diversi..può essere un ottimo esercizio anche per la seriazione e il raggruppamento!

    RispondiElimina
  6. io me li invento, mettendo un grande foglio di carta da pacchi su un tavolo e disegnando un cerchio...bè insomma un mandala e poi con i bambini cominciamo a riempirlo con quello che decidiamo girandole, cerchietti, righette, puntini, onde...il lavoro lo facciamo finchè ci va, così dura anche qualche giorno. forse non incentiva la creatività, ma il lavoro di gruppo, la lentezza, la precisione, ilo stare dentro i contorni...

    RispondiElimina
  7. Miriam Muntoni23 gennaio 2012 17:35

    io lo trovo rilassante. non è il solito disegno da colorare, naturalmente ti viene da colorarlo rispettando dei ritmi e cercando dei colori che ti rappresentino in quel momento. Li utilizzo a scuola come 'calmante' naturale...magari all'uscita...a casa si può usare come 'contenitore di emozioni'...io lo trovo educativo...

    RispondiElimina
  8. Ciao! Ho letto il tuol blog di Giorgia e sono venuta a curiosare...sai che non ricordavo che anch'io da piccola avevo qualcosa del genere? Non credo che l'obiettivo fosse la creazione di un mandala ma ricordo gli stessi disegni...devo praticare un po' di ipnosi per ricordare di più! ;P Anch'io (mio cora un po' piccolino) mi sono accostata ai mandala da poco e ho anche posto alcune domande ad un'esperta, se ti va passa da me: http://mamminafortunata.blogspot.it/2012/03/un-mandala-per-i-nostri-figlima-non.html
    Ciao!
    Loretta

    RispondiElimina
  9. Il mio capricciosissimo pc si è magnato alcune parole...dicevo che ho letto il tuo commento sul blog di Giorgia e che mio figlio è ancora piccolo! ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...