giovedì 25 ottobre 2012

La scatola degli oggetti smarriti





La nostra rappresentante di classe, una mamma davvero in gamba, ha avuto una idea geniale !
La scuola e' iniziata da circa un mese e mezzo e i bimbi gia' hanno perso una parte del loro materiale personale,( temperamatite con serbatoio, gomme da cancellare, colori vari, ecc.), creando malumore tra noi mamme.
Ecco l'idea: ha portato a scuola una scatola di plastica trasparente con incollato un cuore e una chiave, "la scatola degli oggetti smarriti" e ha stampato queste locandine per ogni mamma.
La scatola e le locandine sono state consegnate alle maestre che hanno molto apprezzato il gesto della rappresentante di classe, tanto da dedicarci una lezione in classe ai bambini. Le maestre hanno approfittato per far capire l'importanza della custodia del proprio materiale, per responsabilizzare i bambini e soprattutto abituarli al rispetto degli amichetti, perche' se si trova qualcosa la si mette nella scatola e a fine giornata si controlla il contenuto della scatola e si ritrova il materiale. A volte, puo' capitare, che distrattamente si prenda il materiale di un altro bimbo e lo si metta nell'astuccio. Qui interveniamo noi mamme che quando controlliamo il materiale dei nostri figli a casa, se troviamo qualcosa che non gli appartiene, lo invitiamo il giorno dopo a metterlo nella scatola.
Beh, non ci crederete, ma gia' dal primo giorno, c'era un bel po' di materiale nella scatola.
E la cosa piu' bella e' vedere la felicita' dei bimbi quando ritrovano qualcosa loro che credevano ormai persa e soprattutto la contentezza del bimbo che ha ritrovato l'oggetto dell'amichetto che subito si fa aventi e dice: "l'ho trovato io" !

2 commenti:

  1. Helen Cerfogli26 ottobre 2012 10:32

    Mi sembra un'ottima iniziativa e un gran aiuto per le maestre che soprattutto in prima devono fare i conti con questo problema. Brava, la rappresentante!!!La funzione della rappresentante dovrebbe proprio essere quello di alleggerire il lavoro delle insegnanti e intrattenere rapporti di mediazione tra scuola e famiglia

    RispondiElimina
  2. Sergio Fenizia26 ottobre 2012 17:34

    Salve, Daniela.
    In riferimento alle poche righe del tuo post che si leggono qui, direi che è un'idea interessante. Nella mia scuola, quando si trova qualche cosa un paio di alunni fanno il giro delle classi a cercare il proprietario.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...