lunedì 29 ottobre 2012

L'alunno disturba !

cliccare sull'immagine per ingrandire





Questo articolo, molto interessante, e' stato tratto da "La vita Scolastica" n.1 settembre 2012 anno 67°, pagine 20,21,22.
Si ringrazia la Direzione della rivista per aver permesso la pubblicazione di questo articolo.



L'albero di Natale ricicloso









Lo so che e' presto per il Natale, ma quando ti viene una idea, non puoi dire non e' il periodo, aspettiamo o almeno io non ci riesco, subito mi entusiasmo e parto, naturalmente coinvolgo anche Marco che ancora mi segue.
Guardavo e riguardavo una bottiglia di plastica verde, poi ho iniziato a tagliarla in varie parti ed e' arrivata l'idea. Queste sono le parti che ci sono servite:



"Allora Marco, messa cosi' non ti sembra un alberello ? Potrebbe diventare un alberello di Natale, cerchiamo le palline per addobbarlo".
Avevamo, in casa, sparse un po' ovunque, delle palline di carta pesta che avevamo preparato per precedenti lavoretti, ne avevamo fatte un po' di piu' proprio perche' sono belle e servono sempre.
Ecco Marco che mette le palline al suo albero di Natale in miniatura:








Ecco l'alberello finito, ho disegnato una stella cometa su un cartoncino e poi Marco l'ha colorata gialla con i colori a tempera. Mentre si asciugava la stella, ho incollato un nastro rosso alla base del nostro alberello e poi Marco l'ha decorato incollandoci con un punto di colla a caldo, un po' di pasta dalla forma strana. Anche la stella cometa l'abbiamo incollata con un po' di colla a caldo.




I due pezzi della bottiglia, ho deciso di non incollarli tra di loro, anche perche' erano abbastanza stabili anche senza colla. In questo modo, possiamo rendere il nostro alberello piu' goloso, infatti lo possiamo riempire di caramelle e cioccolate e rallegrare la tavola di Natale o semplicemente stupire gli amichetti di Marco quando verranno a casa, insomma puo' diventare un porta cioccolatini colorato e divertente.






Questo post partecipa al contest:

                                                       http://www.bricolage-ricette.com/

domenica 28 ottobre 2012

Quadro con fiori di carta





Finalmente una soddisfazione personale ! Siamo riusciti a trasformare in qualcosa di piacevole, un giornale che io per lavoro leggo quotidianamente e che ha poco di creativo.







Abbiamo arrotolato il giornale per formare delle rotelline di carta fermate da un po' di scotch:








Ecco alla fine il risultato finale:





Adesso Marco compone il quadro:






In un primo momento, Marco ha provato a fare la cornice del nostro quadro con i tappi di plastica colorari, ma il risultato non ci ha soddisfatto:






Cosi' abbiamo deciso di fare la cornice utilizzando le stecche dei gelati mangiati questa estate:



Il nostro quadro e' pronto per essere regalato, magari per Natale, alla nonna.


Questo post partecipa al:





giovedì 25 ottobre 2012

La scatola degli oggetti smarriti





La nostra rappresentante di classe, una mamma davvero in gamba, ha avuto una idea geniale !
La scuola e' iniziata da circa un mese e mezzo e i bimbi gia' hanno perso una parte del loro materiale personale,( temperamatite con serbatoio, gomme da cancellare, colori vari, ecc.), creando malumore tra noi mamme.
Ecco l'idea: ha portato a scuola una scatola di plastica trasparente con incollato un cuore e una chiave, "la scatola degli oggetti smarriti" e ha stampato queste locandine per ogni mamma.
La scatola e le locandine sono state consegnate alle maestre che hanno molto apprezzato il gesto della rappresentante di classe, tanto da dedicarci una lezione in classe ai bambini. Le maestre hanno approfittato per far capire l'importanza della custodia del proprio materiale, per responsabilizzare i bambini e soprattutto abituarli al rispetto degli amichetti, perche' se si trova qualcosa la si mette nella scatola e a fine giornata si controlla il contenuto della scatola e si ritrova il materiale. A volte, puo' capitare, che distrattamente si prenda il materiale di un altro bimbo e lo si metta nell'astuccio. Qui interveniamo noi mamme che quando controlliamo il materiale dei nostri figli a casa, se troviamo qualcosa che non gli appartiene, lo invitiamo il giorno dopo a metterlo nella scatola.
Beh, non ci crederete, ma gia' dal primo giorno, c'era un bel po' di materiale nella scatola.
E la cosa piu' bella e' vedere la felicita' dei bimbi quando ritrovano qualcosa loro che credevano ormai persa e soprattutto la contentezza del bimbo che ha ritrovato l'oggetto dell'amichetto che subito si fa aventi e dice: "l'ho trovato io" !

mercoledì 24 ottobre 2012

La lumachina







Libera creativita' oggi, siamo partiti da un palloncino:






abbiamo aggiunto un panetto di pasta di sale:






Marco al lavoro, ricopre il palloncino con la pasta di sale:








Ecco il risultato finale:





Subito dopo, Marco, ha deciso di decorarla con tappi e cannucce, quando ha finito, ha stabilito di aver creato una lumachina:





Dopo averla lasciata asciugare per alcuni giorni, Marco l'ha dipinta:





Presentami un blog



Con molto ritardo, ho scoperto l'iniziativa di Mammafelice  e ho deciso di partecipare comunque alla
Caccia al Tesoro 2012 .


Carta di identita':
Sono Daniela, mamma di Marco, insieme stiamo crescendo divertendoci, riciclando e affrontando anche problemucci quotidiani.

Nome del blog e obbiettivi:
Il blog si chiama Mammecomeme . Creamo idee creative con materiale di recupero per lo piu', sperimentiamo materiali nuovi didattici e soprattutto cerco di rendere un servizio mettendo online le innumerevoli ricerche che faccio su internet, aprendo, a volte, animate discussioni. Ci confrontiamo sul mondo della scuola, della psicologia infantile, delle adozioni e chissa' cosa altro trovero' online !

Un buon motivo per seguirmi:
Questo blog e' per tutti quelli che non mettono la testa sotto la sabbia di fronte ad un problema e per chi vuole divertirsi, creando qualcosa, in compagnia dei propri figli.

Due post che vale la pena di leggere:
http://www.mammecomeme.com/2012/02/limportanza-o-meno-del-pregrafismo.html
http://www.mammecomeme.com/2012/05/bambini-mancini.html

Come seguirmi:
Basta dare un'occhiata alla home page del blog, oppure basta digitare su Google: "Mamme come me" oppure "Daniela Capaldo"

Indirizzo RSS feed:
Questo


Vi aspetto per scambiarci idee e opinioni !

lunedì 22 ottobre 2012

Piccola lezione di matematica








Oggi Marco ha portato a casa il suo quadernone di matematica. E' la prima volta che lo porta a casa e che noi genitori lo vediamo, cosi' ha pensato bene di farci una piccola lezione di matematica.






sabato 20 ottobre 2012

Le macchinine colorate







Ecco le nostre macchinine colorate, abbiamo preso dei rotoli di carta igienica e dei tappi di plastica:





Prima abbiamo fatto una prova per vedere subito il risultato finale:





Marco ha preso i colori e i pennelli e si e' messo a colorare i rotoli. Io nel frattempo con un coltello appuntito ho fatto dei buchetti nei tappi di plastica, tanto piccoli da farci passare uno stuzzicadenti, che abbiamo usato come asse per le nostre ruote di plastica:










Una volta asciugati i rotoli, li ho forati con il coltello per far passare lo stuzzicadenti e poi abbiamo messo le nostre ruote colorate.
Ho ritagliato un pezzo di cartoncino a forma di cerchio per coprire lo stuzzicadenti e anche perche' abbiamo deciso di riempire le macchinine di caramelle e di fare una sorpresa domani ai cuginetti.
Queste macchinine, infatti, si possono riempire di caramelle e possono essere usate come regalini per una festa di compleanno da dare agli invitati, oppure possono andar bene anche per la festa del papa', magari dentro, invece delle caramelle si potrebbe mettere un bel disegno o un pensierino per il papa'.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...