venerdì 13 maggio 2016

"Illuminiamo il Futuro" con Save the Children




Un esempio di socializzazione e di partecipazione tra bambini e famiglie, è il divertente quiz “Quanto vi Conoscete?”, ideato da Save the Children provate a farlo qui con i vostri figli e il risultato vi sorprenderà.
Io l'ho fatto insieme a Marco, non avevo mai pensato che mio figlio mi conoscesse così bene e anche i consigli finali, per noi, sono molto interessanti e appropriati, ecco il nostro risultato:
"Siete come Mercurio e Venere
Mercurio e Venere sono due pianeti amici: percorrono orbite interne rispetto a quella della Terra, e per questo li si vede sempre vicini al Sole, all’alba o al tramonto. Come loro, siete due pianeti vicinissimi e vi conoscete perfettamente! Continuate così e provate a fare ancora meglio: non dimenticate che ci sono sicuramente cose che non sapete l’uno dell’altro e piccole differenze che vi contraddistinguono e possono rendervi ancora più speciali.
Mettetevi alla prova facendo qualcosa di concreto insieme. Organizzate una mostra di disegni e sculture, magari realizzati a più mani. Oppure provate a conoscervi attraverso la fantasia, raccontandovi una storia delle vostre avventure passate e future e facendone un racconto...e magari scoprirete che la vita può essere appassionante anche nei giorni di pioggia!
Unite le vostre orbite e illuminerete l'universo!"

Fatelo anche voi con i vostri figli e poi fatemi sapere, commentando qui sul blog, se vi ci siete ritrovati anche voi e cosa questo test vi ha insegnato o in cosa vi ha stupito.
Con Save the Children parliamo di bambini e dei loro diritti e più nello specifico parliamo di "povertà educativa"


Che cosa è la "povertà educativa" ? Ne avete mai sentito parlare ? Secondo me è molto più triste della povertà economica, la mancanza di istruzione per i bambini ci riporta indietro nel tempo anni luce, si nega al bambino la possibilità di crearsi un futuro, senza considerare che la povertà educativa alimenta la povertà economica. Sapevate che, in base ad una ricerca di Save the Children, in Italia sono al primo posto la Sicilia e la Campania per la "povertà educativa" dei bambini e adolescenti, seguite da Calabria, Puglia e Molise. Posso, infatti testimoniare che mio figlio, 9 anni, ha partecipato in Puglia ad un progetto sempre di Save the Children contro la dispersione scolastica. L'obiettivo di Save the Children, con l'aiuto del Governo, delle amministrazioni locali, delle ONG e delle famiglie, è di sconfiggere la "povertà educativa" attraverso il progetto "Illuminiamo il Futuro" che si prefigge tre obbiettivi principali da realizzare entro il 2030:
1) Tutti i minori devono poter apprendere, sviluppare capacità e aspirazioni; tutti a 15 anni devono avere le competenze base di matematica e lettura, si deve contrastare l'abbandono scolastico e tutti tra i 6 e i 17 anni devono partecipare ad attività ricreative,sportive e culturali.
2) Tutti i minori devono usufruire dell'offerta educativa di qualità in particolare scuola dell'infanzia pubblica per tutti, assicurare il tempo pieno e attività pomeridiane come musica e sport nelle scuole elementari e medie, servizio mensa di qualità, edifici scolastici sicuri e a norma, dotati di apparecchi digitali.
3) Eliminare la povertà minorile, per eliminare la povertà educativa, va eliminata la povertà economica favorendo la crescita economica delle famiglie, migliorando le condizioni delle donne, delle minoranze e dei migranti.
Per favorire l'aggregamento, la socializzazione, la crescita culturale, sono stati creati i Punti Luce dove i bambini e ragazzi dai 6 ai 16 anni possono gratuitamente partecipare alle molteplici attività sportive, laboratori creativi e artistici, supporto allo studio, danza, teatro, fotografia, corsi di lingua e corsi di cucina. Inoltre nei Punti Luce, le famiglie possono ottenere consulenze gratuite legali, di sostegno psicologico e alla genetorialità.
Dal 2014 con il lancio della campagna “Illuminiamo il Futuro” sono stati aperti già 16 Punti Luce.
Dal 9 al 15 maggio, Save the Children rilancia “Illuminiamo il Futuro” con “7 giorni per il futuro” una settimana di eventi dislocati sul territorio italiano mirati a dare opportunità di conoscenze e speranze ai bambini e ragazzi. Ogni giorno, di questa settimana, svilupperà un tema diverso: scuola, ambiente, cultura, letture per bambini, musica, sport, per concludersi la domenica con la partecipazione attiva dei bambini e ragazzi insieme alle loro famiglie in sei città italiane ( Napoli, Roma, Milano, Torino, Bari e Palermo )
Per partecipare e aderire alla campagna di Save the Children, cliccare qui per tutte le informazioni.
Vi lascio anche un video esplicativo dell'iniziativa




Articolo Sponsorizzato

3 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...